2020.06.26 – INTERVISTA AI TECNICI: MAURO FAGGIONATO E SUSANNA PIVA

Ciao Mauro e Susanna!

Partiamo con te Mauro. Tiriamo un po’ le somme di questa breve stagione. Quali sono state le principali conquiste pallavolistiche dei vostri piccoli atleti?

Innanzitutto vorrei dedicare un caloroso saluto e un abbraccio a tutti i bimbi, o meglio ragazzini, che con tanta costanza e passione hanno partecipato a questa stagione che, con nostro grande rammarico, si è conclusa anzitempo. Ci è particolarmente dispiaciuto non aver potuto salutare tutti gli atleti e non averli potuti veder crescere sia pallavolisticamente che umanamente anche quest’anno. A questa età i miglioramenti sono evidenti di settimana in settimana; la maturazione dei piccoli atleti dà grande soddisfazione, ed è bellissimo vederli crescere.

Allenare, o meglio giocare e stare in palestra con i piccoli atleti in erba, è un po’ come avere a che fare con un cubetto di pongo. Con dedizione e pazienza si riesce ad ottenere, in un tempo più o meno lungo, un ottimo risultato. I bambini imparano molto in fretta, anche se la pallavolo è ancora oggi uno degli sport più complicati da apprendere. La tecnica e la coordinazione dei movimenti sono elementi fondamentali per riuscire a stare in campo e poter giocare una buona pallavolo. Se poi la natura ci aiuta e ci dona dei centimetri, allora il gioco è fatto! È stato fantastico e commovente vederli giocare e scendere in campo per partecipare ad un torneo; vederli agitati per la loro prima partita con la maglia da gioco indosso. Una grande emozione personale l’ho provata quando li ho accompagnati al primo concentramento nel quale, tra il resto, si sono ottimamente classificati.

Sei soddisfatto dell’attenzione che la società ha deciso di dedicare alla vostra categoria?

Avere 25 piccole pesti (lo dico con estremo affetto) al mio rientro dopo tanti anni di assenza dai campi di gioco, in cui per lo più ho giocato ed allenato atleti e ragazzi più grandi e maturi, mi aveva onestamente spaventato. L’aiuto della società e di tutto il team del Minivolley è stato fondamentale per ottenere un ottimo risultato. Riuscire a mantenere per molti mesi alta l’attenzione e la partecipazione di bimbi di quell’età è ciò che da maggiori soddisfazioni e rende merito alla società intera, che con estrema serietà e passione si dedica alle categorie dei più piccini.

Quanto è importante, secondo il tuo punto di vista, “investire” nel Minivolley e quale è l’importanza giocata in una società da questo settore?

L’investimento nel Minivolley, che la dirigenza di STS fa annualmente, è fondamentale per il proseguimento e lo sviluppo dell’intera società. Gettare le basi partendo da giovanissimi atleti garantisce un futuro e lo sviluppo sia della società che dell’intero movimento pallavolistico bolzanino. Non dimentichiamoci infatti, che STS detiene il primato di essere l’unica società pallavolistica maschile che sviluppa il settore giovanile sin dal Minivolley.

Susanna, chiediamo anche a te un parere riguardo a questa stagione pallavolistica.

Questo secondo anno, in cui ho avuto la possibilità di cimentarmi nel ruolo di allenatrice, è stato – così come quello precedente – molto entusiasmante. Tra allenamenti talvolta un po’ caotici e altri più produttivi che hanno consentito di raggiungere buoni obiettivi, credo che ogni bambino abbia avuto un’ottima crescita sotto il profilo tecnico, ma soprattutto dal punto di vista personale. Ad ogni ritorno in palestra dopo qualche periodo di sosta o di vacanza, è sempre stata evidente la velocità di crescita dei bambini, anche in tempi molto brevi! Sono sicura che i piccoli atleti abbiano passato un anno memorabile, nel quale hanno fatto molte nuove amicizie e, cosa forse più importante, si sono divertiti a giocare questo bellissimo sport di squadra.

Anche tu, come Mauro, ritieni giusto l’investimento fatto dalla società in questa categoria?

Sì, ritengo che la Società abbia rivolto le giuste attenzioni a questa categoria. Ma come in ogni attività, si può sempre migliorare. Ogni fascia di età ha la sua importanza, perciò ritengo che sia giusto continuare ad investire tempo e risorse per far giocare i nostri bimbi affinché trascorrano dei momenti felici e spensierati.

Grazie Mauro e Susanna!

STS Official Site