2019.12.15 – UNDER12-S3: UN POMERIGGIO DIFFICILE

Doppio impegno, nel pomeriggio di domenica 15 dicembre, per il giovane gruppo di Alice e Andrea, che – con le due formazioni iscritte al Campionato regionale Under12-S3 – scende a Trento per sfidare Itas Trentino nel “fortino” della palestra Schmid. La prima partita vede impegnata STS BLU, squadra meno esperta tra le due biancorosse, che comunque ha già regalato parecchie soddisfazioni ad allenatori e tifosi. eh beh, già puoi immaginare. I gialloblù di Trentino Volley schierano in questa stagione un vero e proprio “colosso”, classe 2008, grande, dotato e …. fortissimo!! Malgrado il fenomeno venga impiegato dai padroni di casa solo nel primo set, la partita prende rapidamente una piega favorevole ai padroni di casa e non viene quasi mai messa in discussione. Solo in alcuni tratti del match, grazie a qualche colpo fortunato e a (poche) distrazioni degli avversari, i biancorossi riescono ad avvicinare i trentini nel punteggio. Questioni di poco conto, sia chiaro: l’importante è maturare esperienza e dare spazio al gioco, coinvolgendo tutti i convocati fra cui tre piccoli atleti del gruppo minivolley. Questo aspetto viene rimarcato da Coach Andrea Zanlucchi: “Quello che importa è l’atteggiamento con cui si affrontano le partite e l’anticipo del movimento per arrivare sotto il pallone e cercare di non lasciarlo cadere! Sotto questo aspetto la risposta dei ragazzi è stata eccellente e non a caso sono stati in grado di difendere anche attacchi di una certa forza. In alcune occasioni, ancora troppo poche purtroppo, siamo riusciti anche a fare i canonici tre passaggi con dei tentativi di attacco finale.” Nella truppa guidata da Capitan Leon Stürz, da elogiare in massa, svetta questa settimana la prestazione dei gemelli Latino, intenzionati a seguire le orme del fratellone Davide, oltre alla disinvoltura dei tre convocati dal gruppo del minivolley che si sono trovati nel mezzo di una realtà per loro, fino a quel momento, ancora lontana. Il risultato finale, giusto per la cronaca, vede Itas Trentino superare STS BLU per 5:0 (parziali di 15:5/15:8/15:11/15:10/15:14).

La STS GIALLA, capitanata da Matteo Sommacampagna, scende in campo dopo i “fratellini” della BLU. Trentino Volley regala più spazio al suo “pezzo da novanta” e tenta fin da subito di prendere il largo nel punteggio. I biancorossi, dal canto loro, iniziano molto bene la partita, mostrando tanta carica e voglia di far bene. Anche in questo secondo match le direttive dei tecnici sono indirizzate alla sostanza della prestazione, anziché al risultato. Lo scontro con una squadra di livello come quella gialloblù è ideale per verificare sul campo quanto provato in allenamento. Nonostante l’introduzione di un sistema di gioco relativamente nuovo (e quindi un po’ complicato) le cose, al di là del responso dei numeri, vanno complessivamente abbastanza bene. I giocatori in campo mostrano un buon dinamismo e non si vedono le classiche “statuine” tipiche delle categorie giovanili. Stringe i denti e dà il suo buon contributo anche Matteo Birello, reduce da una “scavigliata” rimediata il mercoledì precedente in allenamento e condizionato da una caviglia sistemata con metri di bendaggio. Da sottolineare, infine, la buona prestazione di Mirco Predomo, giovane atleta del 2008, passato dal rugby alla pallavolo e che sta evidenziando molto velocemente delle buone qualità sportive.

STS Official Site