2019.12.01 – UNDER18: SCONFITTI, MA A TESTA ALTA

Under18 biancorossa impegnata in una trasferta impegnativa, domenica primo dicembre, con l’avvincente turno di campionato da disputare nella “tana” degli eterni rivali di Trentino Volley. I gialloblù, che presentano al via del torneo regionale ben due squadre, oggi oppongono agli ospiti bolzanini – come previsto dal calendario del campionato – la loro formazione “A” che al momento è appena un punto dietro agli altoatesini, ma con una partita giocata in meno. Il match in programma è, sulla carta, chiaramente ostico per i bolzanini: basti pensare che i padroni di casa schierano giusto un paio di nazionali juniores (il bolzanino Stefano Dell’Osso e Raul Parolari), oltre ad un altro ex biancorosso come Thomas Finke e molti altri ottimi elementi. Ciò nonostante i ragazzi di Armin e Paolo approcciano la partita con un buon atteggiamento, che consente loro di reggere con buona tenuta, sia mentale ma anche tecnica, il potenziale offensivo dei trentini.
Nel primo set, in particolare, i bolzanini mantengono a lungo l’andamento della contesa sui binari del punto a punto. Solo grazie ad un ottimo turno di battuta a metà del parziale i padroni di casa riescono a rompere l’equilibrio e ad involarsi verso il 25:15 che porta loro il meritato vantaggio. Cambio di campo e biancorossi che, assorbito il colpo subìto nel precedente parziale, riprendono a macinare il loro gioco. Il set riprende sulla falsariga del primo, con STS Volley che tenta di rimanere in scia agli avversari, senza lasciare che si apra uno strappo nel punteggio difficile da ricucire. Si prosegue nuovamente punto a punto e, in assenza dell’allungo dei padroni di casa, sono gli ospiti a trovare il guizzo giusto che permette loro di chiudere positivamente il set (25:22) riportando in parità il match. Il parziale concesso agli avversari suona come un campanello d’allarme in casa Itas Trentino, che infatti torna a fare la voce grossa specialmente con i suoi “campioncini”: i terminali d’attacco gialloblu aumentano progressivamente la pressione nei confronti di STS. Questi ultimi, dal canto loro, non sfigurano assolutamente nel confronto con i quotati avversari: STS Volley gioca complessivamente bene, mettendo talvolta in difficoltà i padroni di casa anche se a tratti penalizzata da una ricezione (che rimarrà sotto il 50% di positive) messa spesso sotto pressione. Tutti gli sforzi dei biancorossi sono, però, vanificati allorché i trentini pigiano con più decisione sull’acceleratore: Itas si affida con fiducia ai suoi pezzi pregiati e mette, infine, in cassaforte il risultato con due set vinti (25:18/25:21), ma non dominati, portando comunque a casa il 3:1 che consente il sorpasso proprio ai danni di STS Volley. Una partita nel complesso molto buona, quella disputata dai biancorossi, condotta al di sopra delle attese, soprattutto tenendo conto del livello degli avversari. Rimane, in ogni caso, la soddisfazione per il set strappato agli avversari, oltretutto in casa loro. Orgoglio e un Pò di rammarico nel commento del capitano Simon Rossi: “Come previsto è stata una partita difficile, gli avversari non ci hanno dato tregua fin dalla prima palla e noi non siamo riusciti a fare del nostro meglio in battuta. Anche in ricezione siamo calati, anche se dobbiamo dare merito agli avversari di avere battuto bene. A tratti siamo riusciti a far vedere le nostre capacità e alcuni scambi sono stati veramente di buona qualità, ma purtroppo non siamo riusciti a mantenere sempre la stessa intensità di gioco. Peccato per la sconfitta, penso che potevamo fare di meglio.”

STS Official Site