2019.11.30 – 1^ DIVISIONE: UN BRUTTO STOP

Domenica 30 novembre, dopo una difficile settimana di preparazione costellata da numerose assenze causate da malattia e infortuni, il gruppo di Alessandro, Mattia e Luca si presenta sul campo di Isera per affrontare la locale squadra di 1.a Divisione nell’ambito della quarta giornata di campionato. I convocati per questa trasferta sono Larcher, Palano, Paris, Pechlaner, Santimaria, Verginer, Vigl, Zelger e il nuovo arrivato in gruppo Damiano Gislimberti, al quale diamo un caloroso benvenuto nella nostra Società. Fa parte del gruppo anche Samuel Tranne, che – nonostante sia fermo per infortunio – non ha voluto negare alla squadra la sua presenza. Lo staff tecnico, nonostante le numerose assenze (cinque nello specifico), è comunque fiducioso e nutre la convinzione di poter esprimere un buon livello di gioco. Già dalle prime fasi di gioco, invece, il match prende una piega ben precisa, purtroppo per nulla favorevole ai colori biancorossi. La ricezione degli altoatesini, infatti, fatica a produrre palloni utili ad essere rigiocati positivamente e, di conseguenza, gli errori in fase di attacco aumentano in modo preoccupante. L’inserimento dei pochissimi cambi presenti in panchina non sortisce l’effetto sperato e ai bolzanini non riesce, dunque, l’inversione di tendenza necessaria a rimettere sui giusti binari l’andamento della contesa. La partita, in realtà, non è sostanzialmente mai in discussione e l’Isera ha vita facile nel prendere comodamente il largo nel primo e nel secondo set. Ne escono due parziali molto simili nella sostanza e nel punteggio (25:15/25:20) che mettono un pesante sigillo sull’esito finale dell’incontro. Solamente la terza frazione si rivela un po’ più combattuta delle due precedenti e con un impeto di orgoglio i biancorossi tentano di prolungare il match, riuscendo a limitare i danni in termini di punteggio (25:23) senza, però, raggiungere lo scopo. Un brutto stop, dunque, per STS Volley che – nonostante le attenuanti connesse alle numerose assenze – deve far riflettere sugli aspetti tecnici che devono (e possono) essere assolutamente migliorati. La speranza è quella di recuperare al più presto i numerosi assenti per rimettersi al lavoro a ranghi completi e tornare a vincere.

STS Official Site