2019.11.02 – UNDER13: OMBRE E LUCI A TRENTO

Nel pomeriggio di sabato 2 novembre la Under13 di Nereo, Ruben e Roberto affronta l’impegno del 2° concentramento della fase preliminare del Campionato di categoria. La sede di gioco è la palestra della scuola Elementare Schmid di Trento, “bunker” degli eterni avversari di Trentino Volley. E sono proprio i gialloblù, padroni di casa, i primi avversari dei bolzanini. Impegno e concentrazione sembrano, però, essere rimasti nel bagagliaio del furgone di STS Volley, visto l’avvio di partita davvero lento ed impreciso. Itas Trentino mostra di gradire l’atteggiamento dimesso degli avversari e, complici i numerosi errori degli ospiti, senza faticare più di tanto arraffa voracemente il primo parziale con un 25:9 impietoso. Dopo l’inevitabile strigliata dei Tecnici si riprende a giocare e STS Volley mostra finalmente di essere realmente sul campo. Ecco che si inizia a vedere una maggiore attenzione in ricezione e in difesa, aspetto, questo, che consente agli ospiti biancorossi di mettere a referto numerosi punti in più rispetto al parziale precedente. I bolzanini fanno la voce grossa anche a muro, bloccando con tenacia molte delle azioni di attacco dei trentini. La ritrovata buona vena non è, però, sufficiente ad imporre il proprio gioco e così, pur senza il deludente tracollo della prima frazione, i bolzanini devono incassare il 25:22 dei padroni di casa. Terzo ed ultimo parziale che diventa in breve il più avvincente dell’intera partita. STS Volley – ora con grinta e a testa alta – vuole rovinare la festa ai trentini e se la gioca a viso aperto nel tentativo di mettere a segno il punto della bandiera. I gialloblù, dal canto loro, non vogliono macchiare la buona prestazione espressa finora e proseguono con il loro ritmo partita. Ne scaturisce un set giocato punto a punto, con le due squadre che viaggiano praticamente appaiate dall’inizio alla fine del parziale fino a raggiungere il 24:24, limite oltre il quale basta un nulla per vincere o perdere. L’allungo decisivo lo piazzano i trentini, che – con due buone giocate – trovano il guizzo necessario a chiudere la contesa con un 3:0 rotondo e senza dubbio meritato.

Il secondo incontro della giornata vede opposto a STS Volley il Lagaris Volley. Raccontato in breve: altra partita, altra storia. La squadra viene completamente rivoluzionata già all’avvio del primo set e da subito, grazie anche ad uno spessore tecnico inferiore degli avversari, inizia un monologo dei biancorossi che proseguirà fino al 3:0 conclusivo. Si rivede l’ottima qualità espressa nel primo concentramento della stagione e che si concretizza in numerose serie positive al servizio, oltre che in una ritrovata buona vena in fase offensiva. Alla qualità dei fondamentali di battuta ed attacco si aggiunge, inoltre, una maggiore attenzione nelle fasi di difesa e di ricostruzione del gioco. Il vistoso, quanto positivo, calo del numero di errori produce punti a grappoli e mette le basi per una vittoria dai parziali (25:16/25:8/25:8) netti ed impietosi. Un pomeriggio di ombre e luci, quindi, per i ragazzi della Under13 che mostrano le difficoltà (comprensibili, sia chiaro, in questa categoria) causate dalla presenza al di là della rete di un avversario ostico, ancorché temibile per il blasonato nome scritto sulle maglie. Si tratta di piccoli scogli da affrontare e da superare nell’ottica di una crescita di carattere, ancora prima che di gioco, sottolineando che – sotto il profilo puramente tecnico – la qualità dei fondamentali dei giovani atleti biancorossi è molto spesso di parecchio superiore a quella degli avversari. Utili, quindi, le indicazioni emerse da questa doppia sfida e sulle quali i coach avranno modo di lavorare con profitto, in attesa del prossimo concentramento

STS Official Site