2019.04.13 – SERIE D: UN ALTRO BEL BOTTO

Sabato 13 aprile, sul campo del PalaDonBosco, si conclude il Campionato di Serie D della formazione biancorossa allenata da Luigi Marchi, Paolo Cerutti e Roberto Ispani. Ospite di STS Volley è la capolista Dolomitel Bolghera, squadra che ha letteralmente dominato l’intera stagione inanellando la bellezza di diciassette vittorie su diciannove incontri giocati e riuscendo in questo modo a conquistare la promozione in Serie C con quattro turni di anticipo. La curiosità è, quindi, doppia: il Bolghera scenderà in campo con quel pizzico di appagamento conseguente all’avere già raggiunto il suo traguardo? E i padroni di casa riusciranno a giocare la loro partita a viso aperto e senza la pressione del risultato da raggiungere, considerato che la salvezza è stata ormai già acquisita? Per aggiungere qualche stimolo al match lo staff tecnico, nel corso della settimana, ha introdotto qualche variante ad un gioco che nelle ultime uscite era parso un po’ appannato e, in generale, un po’ troppo prevedibile. La mossa si rivela quella giusta, visto che i biancorossi approcciano la partita con la necessaria convinzione e riescono per lunghi tratti ad imporre il loro gioco. Gli ospiti tentano, più che altro nel corso del primo parziale, di opporsi alla volontà di chiudere in bellezza la stagione esibita dai bolzanini. Non a caso è proprio nel primo set che la pressione (non particolarmente irresistibile) dei trentini induce i padroni di casa a commettere qualche errore gratuito che rischia di compromettere l’esito della prima frazione. Grazie, però, a qualche buon innesto dalla panchina e ad una positiva serie di battute, i biancorossi trascinano l’esito del set oltre il venticinquesimo punto e se lo aggiudicano (27:25) ai vantaggi. Da lì in avanti il match prende una piega decisamente favorevole a STS Volley: lo slancio generato dalla vittoria del primo parziale, la coralità del gioco espresso dai biancorossi e, probabilmente, il comparire di quel “famoso” pizzico di appagamento tra le fila degli ospiti incanalano la contesa verso un risultato entusiasmante, quanto inatteso. Con due parziali netti ed inequivocabili (25:15 e 25:19) STS Volley chiude con un altro bel “botto alle otto” la stagione 2018/2019 e si prende il merito di essere una delle sole tre squadre che hanno battuto il Bolghera! Senza dubbio il miglior modo di scrivere la parola “fine” sulla coda di questo Campionato di Serie D. È il momento giusto per tracciare un piccolo bilancio della stagione, grazie alle parole di “Gigio” Marchi: “Ai fini della classifica la gara aveva poca importanza, ma era fondamentale sfruttare questa occasione per mettere in pratica le variazioni apportate al nostro sistema di gioco durante la settimana. Complessivamente direi che ci siamo riusciti, offrendo una prova corale piuttosto convincente, anche se macchiata da alcune sbavature che non hanno comunque compromesso il risultato finale. Un dato davvero interessante (e anche molto confortante) è che per la prima volta l’intero organico ha terminato la gara con un differenziale tra palle vinte e perse positivo. La fine di questo Campionato di Serie D ci porta inevitabilmente a tracciare dei bilanci: concludiamo il nostro cammino in questa categoria con otto vittorie all’attivo e dodici sconfitte subìte. Occupiamo, così, l’ottavo posto in classifica distanti sette punti dal quinto posto che poteva valere l’accesso ai play-off promozione. Non posso negare un certo rammarico per non poter vivere questa ulteriore esperienza con un gruppo che, con una serie di partite da dentro o fuori, vedrebbe accrescere il proprio atteggiamento agonistico e la resistenza allo “stress” che gare di questo tipo comportano. Devo anche ammettere che il campo ha dato un verdetto complessivamente giusto, considerando il gioco espresso durante l’intero arco della stagione. Il mantenimento della squadra in questa categoria era, comunque, uno degli obiettivi prefissati ad inizio stagione ed è stato raggiunto, avendo nel contempo fatto esordire un gruppo molto ampio di ragazzi, tutti di giovane età ed appartenenti ad annate che vanno dal 2001 al 2004”.

STS Official Site