2019.03.17 – UNDER18: SCONFITTA A TESTA ALTA

Domenica 17 marzo anche la Under18 passa qualche ora del fine settimana sulle sponde del Lago di Garda, ospite – così come la Under13 il sabato pomeriggio – del C9 Arco Riva. Il match, certamente non semplice, è in casa della seconda forza del Campionato e pone di fronte ai bolzanini le difficoltà derivanti da un gioco, spesso non sufficientemente fluido ed esente da errori, che ha condizionato in più di un’occasione le prestazioni biancorosse. Le prima fasi di gioco mostrano, però, un atteggiamento positivo da parte di STS Volley che, evidentemente, nasce dalla convincente (e vincente) prestazione della sera prima sfociata nella sonante vittoria in Serie D. Addirittura gli ospiti bolzanini prendono in mano l’incontro e lo conducono in testa per buona parte del parziale, lasciando abbastanza interdetti i padroni di casa. Per lunghi tratti STS Volley conduce le danze mantenendo qualche punto di vantaggio, salvo poi – più per disattenzione che altro – regalare un paio di punti al C9 che ringrazia, sopravanza gli ospiti ed acciuffa in extremis (25:23) un set che sembrava ormai perso. Il ribaltone della prima frazione lascia il segno tra le fila biancorosse, tanto da provocare un calo alquanto evidente della fase difensiva e la conseguente emorragia di punti, a tratti inarrestabile. Con questi presupposti riuscire a contrastare con efficacia i padroni di casa appare cosa difficile e infatti, di slancio, gli arcensi si involano fino a chiudere in modo più netto (25:15) il set. Terzo parziale che vede, a fronte di un minimo rilassamento del C9, una condotta decisamente più aggressiva e convinta da parte di STS Volley. I ragazzi di Luigi, Paolo e Roberto iniziano a ritrovare l’incisività al servizio che tanto era servita la sera precedente e, come diretta conseguenza, più continuità sia in fase break che sul cambio palla. I padroni di casa appaiono nuovamente frastornati da questo repentino cambiamento nell’atteggiamento dei loro avversari, al punto che i biancorossi rendono il più classico dei “pan per focaccia” agli avversari infliggendo (25:14) una pesante mazzata al C9! La partita ha davvero cambiato volto e, per quanto di vede sul campo, non sarebbe improbabile un epilogo al tie-break. Ad un certo punto il prolungamento dell’incontro al quinto set pare cosa certa, allorché STS Volley opera una rimonta prepotente che sembra condurre alla vittoria del parziale. Manca, però, quell’ultimo colpo di reni ed ecco che – a dispetto delle più rosee previsioni – il C9 la spunta ai vantaggi (26:24) negando agli avversari un meritato tie-break che avrebbe potuto, magari, riservare altre inaspettate sorprese. Moderatamente soddisfatto Coach “Giogio” Marchi: “Siamo riusciti a dare seguito alla bella prova esibita nella gara di Serie D della sera precedente, a sole ventiquattr’ore di distanza e dopo un viaggetto, comunque fastidioso, alle spalle. Il bel gioco mostrato dai ragazzi ci ha permesso di condurre gran parte del primo set, sfuggito all’ultimo per alcune banali ingenuità. Nel secondo parziale siamo risultati, invece, molto deficitari nel fondamentale della difesa, risultando spesso fuori posizione o in ritardo rispetto al gioco avversario. Siamo, comunque, riusciti a correggere questo aspetto già a partire dal set successivo, come dimostra il parziale, imponendo il nostro gioco in maniera aggressiva e ripartendo proprio da una fase break più attenta e cinica. Devo ammettere che mi sarebbe piaciuto disputare il tie-break, perché i ragazzi erano nuovamente entrati nel giusto clima partita realizzando una bella rimonta nella fase finale del quarto set. Quella carica agonistica ci ha riportato a soli due punti dal quinto parziale, ma purtroppo non abbiamo avuto la freddezza necessaria per imporci nel parziale per poi prolungare il match. Resta la certezza di una prestazione positiva, soprattutto per il gioco intravisto in molte fasi di gara.”

STS Official Site