2019.01.26 – UNDER16: PRIMA DI RITORNO

Concluso nello scorso fine settimana il girone d’andata, ecco che per la Under16 di STS Volley è già il momento di gettarsi a capofitto nella seconda – e ancora più importante – parte di stagione.
Con il dichiarato obiettivo di ripetere – e perché no? – migliorare quanto di buono mostrato nel corso del girone di andata inizia quindi, al PalaDonBosco, quello di ritorno con lo scontro casalingo che oppone i biancorossi agli ACV Miners Argentario. I padroni di casa si presentano, per l’occasione, con una squadra molto giovane con una prevalenza di atleti dell’annata 2004. Nello specifico, i convocati di giornata sono: Tranne, Vigl, Santimaria, Zago, Rossi, Panizza, Larcher, Bresaola, Feltrin, Paris e Burgmann. I biancorossi – capitanati da Elias Vigl – dimostrano fin dai primi scambi, e per tutta la durata della partita, la loro superiorità tecnica e lasciano pochi dubbi sull’andamento del match, che si concluderà poi con un 3:0 dai parziali molto pesanti per gli ospiti.
La facilità con cui STS Volley tiene in pugno l’inerzia del match consente ai tecnici di ruotare sul campo tutti gli effettivi e ciascuno di essi contribuisce in modo concreto al procedere sicuro della partita. Forti della superiore qualità in tutti i fondamentali i biancorossi prendono con decisione il largo in ciascuno dei tre set, con parziali si chiudono per 25:16, 25:11 e 25:18 manifestando ancora una volta con estrema chiarezza la forza dei bolzanini. Buone in generale, come già detto, le prestazioni di tutti gli atleti biancorossi e in evidenza – rispettivamente con 13 e 10 punti – Burgmann e Tranne, top scorer di giornata per STS Volley. Soddisfazione nelle parole raccolte a caldo dal Coach Massignani, subito dopo la partita: “Possiamo dire che la battuta d’arresto accusata a Rovereto (STS Volley sconfitta dal Lagaris, che ha tolto ai bolzanini il primo posto in classifica. Ndr.) è stata metabolizzata ed assorbita! I ragazzi hanno ripreso a giocare come sanno, consapevoli delle loro capacità individuali e di squadra. Si tratta di un buon gruppo, molto affiatato, che non sta avendo alcun tipo di difficoltà ad agevolare l’inserimento di elementi più giovani, proprio in virtù dello spirito di squadra che si è creato. Con queste premesse direi che nessun risultato ci è precluso, anche perché la crescita tecnica ed agonistica prosegue con impegno e partecipazione.”

STS Official Site