2018.11.29 – SERIE D: FINALMENTE E’ ARRIVATA!

È arrivata, infine, la tanto attesa prima vittoria della squadra iscritta al Campionato di serie D e condotta da Luigi, Paolo e Roberto! In un incontro casalingo, carico di significati e di forti emozioni, i biancorossi trovano la forza e la convinzione necessari a sfatare il tabù negativo che aveva rimandato fino alla quarta giornata di campionato la raccolta del bottino pieno da tre punti. Molti, come già detto, gli aspetti di contorno che amplificano l’importanza del match: gli avversari sono i ragazzi della Itas Trentino, storici amici-avversari di STS Volley, ma come se non bastasse tra le fila degli ospiti ci sono due “gioielli” nati e cresciuti proprio nella Società bolzanina e ora accasati a Trento: Stefano Dell’Osso e Thomas Finke. La formazione trentina è squadra giovane (partecipa, infatti al Campionato Under16) ma molto solida, tanto da aggiudicarsi appena tre gironi dopo la tappa bolzanina del Trofeo Bussinello, come avrete già letto in prima pagina. Serve, quindi, una prestazione maiuscola da parte dei padroni di casa, necessaria a colmare quel gap che, nonostante l’età inferiore degli avversari, è almeno sulla carta abbastanza evidente. Si aggiunga a questa premessa il fatto che la formazione bolzanina è priva di alcuni importanti elementi a causa di qualche infortunio. La tensione in campo e sugli spalti è quindi piuttosto alta, tanto da condizionare sia la qualità del gioco espresso dalle due formazioni (numerosi gli errori, specie in battuta, da entrambe le parti), ma ciò non abbassa di certo il pathos dell’incontro che viene condotto costantemente sul filo dei pochi punti di differenza tra le due squadre. In questo contesto i biancorossi si applicano con la dovuta pazienza allo sviluppo del match, senza cadere nella tentazione di chiudere con frenesia gli scambi e, cosa ancora più importante, evitano di lasciarsi trascinare nel clima nervoso generato da alcune dubbie chiamate arbitrali. Partita equilibrata, dicevamo, che procede sempre con scarti ridottissimi e con l’esito di ogni set determinato da singoli episodi, oppure come nel terzo parziale deciso dalla comparsa di alcuni cartellini rossi a danno degli ospiti trentini. I punteggi dei parziali (25:23/25:23/25:21) descrivono con chiarezza il margina risicato che ha permesso a STS Volley di incamerare i tre punti in palio, ma non tolgono valore ad una bella ed importante affermazione che regala fiducia all’intero gruppo. Comprensibile soddisfazione, ma anche sano realismo, nelle parole di Coach Marchi:” Eravamo ansiosi di festeggiare il primo successo in Serie D e farlo contro una formazione che ha grandi ambizioni nella propria categoria a livello nazionale avvalora ancora di più il risultato, al di là del bottino pieno conquistato. Nonostante la giovanissima età fisicamente i nostri avversari sono onestamente superiori ed è estremamente stimolante giocare contro atleti di queste caratteristiche per la pressione che riescono a metterti addosso grazie al servizio e al muro. I parziali tirati raccontano un match equilibrato, ma condito da diversi errori: ho apprezzato la “prova di maturità” dei nostri atleti scesi in campo, bravi a non lasciarsi coinvolgere dal nervosismo creatosi in alcuni frangenti della gara e volenterosi in difesa, fondamentale che più di altri lascia intendere la volontà di vincere di una squadra. Siamo ancora vittima di momenti di smarrimento che puntualmente ci costano diversi break da cui non riusciamo ad uscire se non attraverso l’errore avversario. Trovare nuove soluzioni, anche offensive, potrebbe essere una strada da percorrere nelle prossime sedute in palestra. Molto “coraggiosa” poi la prova dei nostri centri che, nonostante un evidente dislivello in termini di centimetri, hanno saputo compensare tale differenza con una buona lettura a muro condita anche da diversi punti diretti. Il mese di dicembre rappresenterà per noi un importante momento chiave dell’intera stagione, non avendo a disposizione l’intera rosa e giocando di fatto due gare ogni week end.”

STS Official Site